Il mio programma per Locarno

Elezioni comunali 2016 a Locarno per il consiglio comunale: Matteo Buzzi, lista 6, Verdi e indipendenti, candidato nr. 1

 

I mutamenti climatici sono una scomoda realtà. Per evitare che assumano dimensioni ingestibili bisogna fare tutto il possibile per raggiungere gli obiettivi della conferenza sul clima di Parigi: la nostra impronta ecologica va ampiamente ridotta. Il nostro obiettivo deve essere la decrescita felice. Anche la città di Locarno deve e può dare il suo contributo in questa direzione. Se sarò eletto mi impegnerò laddove possibile per...

Le energie rinnovabili e l'efficienza energetica

  • Riduzione dei consumi tramite l’efficienza energetica (negli edifici comunali tramite standard Minenergie, ma anche presso i privati grazie ad una consulenza di base gratuita da parte del comune)
  • Utilizzo solamente di energie rinnovabili negli edifici comunali, utilizzo di tutte le buone superfici dei tetti di edifici comunali per impianti fotovoltaici, rinuncia all’energia elettrica di origine fossile e nucleare.
  • Una politica dei rifiuti basata sul riciclaggio e il sostegno ad iniziative che riducono i rifiuti e facilitano lo scambio e il riutilizzo di oggetti. Introduzione della tassa sul sacco dissuasiva.

La mobilità sostenibile

Una mobilità sostenibile che permetta di ridurre il traffico privato e il trasferimento dell’utenza sui mezzi di trasporto pubblici:

  • Potenziamento dei mezzi pubblici (tutte le linee cittadine) per soddisfare il potenziale di utenti sia locali che turistici (ALPTRANSIT).
  • Chiusura del centro storico di Locarno al traffico di transito, pedonalizzazione completa e introduzione di un bus elettrico gratuito che fa la spola tra i punti nevralgici del centro e i parcheggi/autosili già presenti (Cinque Vie, Piazza Castello, Kursaal, Stazione)
  • Moratoria sulla creazione di nuovi parcheggi, quindi NO ad un autosilo da 100 posti sotto il futuro parco Balli
  • Creazione di una capillare rete di ciclopiste e di parcheggi sicuri per bici

L'economia locale

  • Stimolo e sostegno (anche fiscale se possibile) ai piccoli commerci locali a scapito dei grandi centri commerciali, sostegno finanziario per i venditori del mercato di Locarno.
  • Orti collettivi per stimolare l’autoproduzione

La socialità integrativa e a favore dei giovani, la cultura locale

  • Politica integrativa nella cura e nel sostegno degli anziani, facilitando lo scambio intergenerazionale in particolare nell’autoproduzione di oggetti e cibi.
  • Sostegno finanziario diretto del comune al nuovo centro culturale “Casa delle Culture”
  • Messa a disposizione gratuitamente di spazi pubblici ai giovani per concerti e feste.

La salvaguardia degli spazi verdi

  • Salvare il parco Balli senza costruzione di un autosilo
  • Preservare gli utimi terreni agricoli della città (Terreni alla Maggia)
  • Porre un freno alla speculazione edilizia, in particolare in collina, dove le abitazioni secondarie di lusso e fuori dalla portata del ticinese medio crescono come funghi

Il volantino dei verdi del locarnese, con quello che proponiamo per vivere meglio nella città di Locarno:

 

Stampa Email